Alcamo, ripartono le mense nelle scuole: pasti per 400 alunni. Attivata cucina interna all’istituto “Bagolino”

0
813

Ripartito da questa mattina il servizio mensa nelle sezioni delle scuole materne, elementari e medie di Alcamo dove è previsto il tempo prolungato. Da oggi, quindi, parte a regime il mondo della scuola alcamese dopo il suono della campanella di metà settembre scorso per il rientro dopo l’estate. L’appalto è in regime di prosecuzione dopo l’affidamento dello scorso anno per un importo di circa 700 mila euro che prevedeva per l’appunto la copertura dei costi per due anni scolastico, lo scorso e quello che è appena cominciato. Quest’anno saranno somministrati all’incirca 80 mila pasti nelle varie scuole in cui è attivo il servizio che si garantisce ad una popolazione scolastica di circa 400 tra bambini delle materne e alunni delle elementari e medie. Un appalto che prevede la gestione, preparazione, confezionamento, consegna e somministrazione di pasti, nonchè la preparazione e il riordino degli spazi, dei locali e delle attrezzature, per gli alunni e per il personale autorizzato delle scuole statali dell’infanzia, primarie e delle secondarie di primo grado di Alcamo, compreso il personale Ata e i docenti. Si riparte dalle stesse condizioni tariffarie dello scorso anno dal momento che il Comune ha stabilito di non praticare alcun aumento ai costi nel bilancio di previsione approvato per l’anno 2018. Un servizio che comprende collateralmente anche la messa a disposizione di personale necessario per la conduzione del servizio e per l’assistenza agli utenti all’interno dei refettori, l’approvvigionamento dei generi alimentari, la preparazione e la cottura dei pasti secondo le tabelle dietetiche approvate dall’Asp di Trapani, ed ancora la preparazione, il trasporto e consegna dei pasti dal centro di cottura ai terminali di consumo mediante il sistema del legame fresco-caldo (cioè senza l’utilizzo di prodotti precotti) in multi porzione, nonché sporzionamento degli stessi presso i refettori. Inoltre è prevista la preparazione dei pasti direttamente nelle cucine di proprietà del Comune nei plessi del “Froebel” e “Collodi” e, novità di quest’anno, anche presso la cucina in dotazione del plesso “Bagolino” appena aperta. Contemplata anche la preparazione di menù differenziati per comprovate situazioni patologiche, richieste e certificate, per motivi religiosi o culturali, nonché menù vegetariano che potrebbe essere inserito successivamente a seguito di approvazione da parte dell’autorità competente. Prevista anche la preparazione di “cestino da viaggio” confezionato nella stessa giornata e contenente tutto il necessario per il pasto, da utilizzare in occasione di visite d’istruzione.