Alcamo-Rapina e furti in serie, microcriminalità in azione

0
455

Microcriminalità in azione in questi giorni ad Alcamo. Una serie di furti e rapine hanno interessato una ristretta fetta di territorio, tra la parte alta di via Madonna del Riposo e la limitrofa viale Europa. L’ultimo colpo questa notte proprio in viale Europa dove è stato registrato un furto al bar Giarratano. Intorno all’una e 30 qualcuno ha sfondato la vetrina accanto alla porta d’ingresso e si è intrufolato all’interno. E’ stato divelto il registratore di cassa, da dove è stato portato via il cassetto dell’incasso con qualche centinaio di euro, e rubata anche qualche stecca di sigarette. Il tutto è durato pochissimi minuti: infatti è scattato immediatamente il sistema di allarme che ha costretto i malviventi a fare in fretta. Al vaglio della polizia, a cui è stata sporta denuncia dai gestori dell’attività, le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate all’esterno dell’attività. Gli stessi titolari del bar, ma anche molti residenti, lamentano che nel viale Europa vi sono moltissime zone al buio a causa del malfunzionamento della pubblica illuminazione, situazione che agevola i malintenzionati ad entrare in azione. Già lo scorso anno lo stesso bar venne preso di mira ma in quel caso i ladri non sono riusciti a sfondare la vetrata d’ingresso e sono scappati. Una rapina invece è stata messa a segno nella vicina tabaccheria-edicola di via Madonna del Riposo, proprio di fronte al supermercato. L’episodio è accaduto nel primo pomeriggio di lunedì scorso, anche se la notizia è trapelata soltanto oggi: intorno alle 16, quindi in pieno giorno, in due sono entrati in azione coperti da passamontagna e da cappucci. Uno era armato di pistola e l’altro di tagliabalsa. Hanno intimato alla dipendente e all’unico cliente di non fare resistenza e in appena due minuti sono riusciti a ripulire la cassa dai contanti, all’incirca 500 euro, e a rubare decine di stecche di sigarette e di “Gratta e vinci”. Anche in questo caso ad indagare è il commissariato cittadino che ha visionato le immagini della videosorveglianza installata all’esterno del locale. Secondo quanto raccontato agli inquirenti dalla stessa dipendenti del tabacchi i due sembravano avessero un forte accento palermitano. Probabile che all’esterno ad attenderli vi era un basista con un’auto pronto a dare a tutto gas in qualche stradina secondaria alle spalle dell’attività. Episodi che si legano ad un altro tentato furto sempre in via Madonna del Riposo nei giorni scorsi ai danni della farmacia Fazio. Nel cuore della notte i malintenzionati hanno tentato di forzare la saracinesca dell’esercizio senza riuscirvi. Sul posto la polizia.