Alcamo, precari Comune verso stabilizzazione: al via un ciclo di formazione

0
705

Un primo passo verso quella agognata quanto discussa stabilizzazione che potrebbe anche non essere indolore per qualcuno. In attesa di avere numeri certi oggi ha preso il via oggi il ciclo di formazione obbligatoria  2018/2019 per i dipendenti comunali e i dirigenti, prevista dal segretario comunale nel ‘Piano anticorruzione’ e finanziata con il Peg approvato dalla giunta la scorsa settimana. Il primo incontro è stato rivolto a tutti i dipendenti di categoria ‘C’ e ‘D’ e ha riguardato la corretta istruttoria dei procedimenti, le garanzie partecipative da assicurare al privato, le motivazioni degli atti e la pubblicità e trasparenza. Ad aver relazionato è stato Francesco Armenante, avvocato amministrativista e docente della Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno, che guiderà i dipendenti in un percorso pratico di corretta redazione dei più importanti atti amministrativi. La giornata formativa era obbligatoria per tutti i precari, in quanto costituisce momento formativo voluto dalla giunta in preparazione delle prove scritte e orali per la stabilizzazione. A novembre si studieranno gli appalti e l’innovazione tecnologica, a dicembre i servizi sociali e le attività culturali e ricreative, a gennaio la contabilità e poi urbanistica e privacy. Il ciclo si concluderà a marzo. “Questi incontri di studio – afferma il segretario generale del Comune di Alcamo, Vito Bonanno – sono una concreta occasione di crescita professionale e culturale per i nostri dipendenti, che mi auguro la sappiano cogliere non come una imposizione ma come una opportunità”. “Abbiamo voluto fortemente puntare sulla formazione dei dipendenti – aggiunge il sindaco Domenico Surdi – per dar loro gli strumenti migliori per affrontare le sfide e gli obiettivi dell’amministrazione. Inoltre è un’esigenza manifestata dagli stessi lavoratori e dai sindacati che li rappresentano in prospettiva della stabilizzazione e quindi del concorso. Occorre studiare, perfezionarsi e padroneggiare atti e procedimenti amministrativi recuperando velocemente  il tempo perduto”. Secondo quanto stabilito dalla giunta municipale alcamese nell’ultimo Dup 2019-2021, il documento unico di programmazione, si evince che sono state programmate altre 204 stabilizzazioni che si sommano alle 94 stabilite nel 2018 per un totale di 298 unità che potranno aspirare al “posto sicuro” dopo decenni di assolute incertezze.