Alcamo-“Piccolo teatro”, successo per “Natale in casa Cupiello”

C’è un nuova generazione di giovani appassionati, che con impegno e serietà, hanno imboccato la difficile strada della recitazione. Dilettanti intenzionati a crescere grazie alla guida di persone come Franco Regina e Nato Stabile, che da oltre 40 anni, assieme a tutto il nucleo storico, gestiscono quel patrimonio che è diventato il Piccolo teatro di Alcamo. Un mix di new entry e di attori che hanno fatto la storia delle rappresentazioni ad Alcamo. E’ questo il primo dato che emerge dalla recita di “Natale in casa Cupiello” commedia tragicomica del 1931 di Eduardo De Filippi. Due rappresentazioni mattutine per le scuole a seguire quella di giovedì sera stanno decretando successo di critica e pubblico. Si replica questa sera sabato alle 21,15 e domani domenica alle 18.  La vicenda si svolge in un’abitazione borghese l’antivigilia del Natale dove giganteggia la figura di Luca Cupiello, interpretato da uno splendido Peppe Stabile, che con Mariella Stellino e Giacomo Risico, entrambi ormai esperti nei ruoli in cui si calano, riescono ad appassionare il pubblico. Luca Cupiello ingenuo e sognatore, amante delle tradizioni si appresta a completare il presepe, che rappresenta nel focolare domestico e i  genuini sentimenti religiosi. Tutto sembra scorrere serenamente anche se il figlio Tommasino cerca di fare il guastafeste contestando, in nome di una vacua modernità, l’emblema del Natale per gli italiani. E’ un susseguirsi di situazioni con Luca Cupiello, che ad un tratto scopre che nella sua casa si consuma il dramma che coinvolge tutti perché la protagonista: la figlia Ninuccia, è intrappolata in un matrimonio senza amore che quando può si rifugia tra le braccia dell’amante, che gli vuole sinceramente bene.   Non raccontiamo il finale ma la rappresentazione merita numerose considerazioni. La prima è l’interpretazione di Ninuccia ovvero di un Chiara Calandrino che sa portare all’esterno e quindi coinvolgere ed emozionare gli spettatori, grazie alle sue qualità di attrice. Senza nulla togliere agli altri interpreti, il riconoscimento di migliore in campo, tra gli attori sul palco di “Natale in casa Cupiello”, lo merita Chiara Calandrino. Bene Mario Impellizzeri. Così come Giuseppe Lipari e Mimmo Mondo, che sotto la guida esperta di Regina e Stabile, possono crescere nell’interpretazione di vari ruoli.