Alcamo Pallamano 1983, sfida alla capolista a 320 chilometri da casa

Torna a viaggiare L’Alcamo Pallamano per la prima delle due trasferte a Scicli, all’angolo opposto della Sicilia, (sono due le formazioni sciclitane in questo campionato). A circa 320 chilometri da casa il sette di Benedeto Randes dovrà affrontare domani l’attuale capolista del campionato, squadra a punteggio pieno al fianco dell’Aetna Mascalucia, unica formazione, quest’ultima, ad aver battuto quella alcamese. Per la formazione sciclitana finora anche due successi in trasferta,  con Marsala e Villaurea. Alcamo si troverà di fronte una squadra galvanizzata per il buon inizio di stagione e quindi è chiamata a una prestazione di alto livello per portare a casa una vittoria che sarebbe fondamentale per le ambizioni della società Alcamese che punta a un campionato di vertice.

Di certo per le due formazioni l’impegno di domani alle ore 19.30, con diretta per tutta la Sicilia su Tele Tris, rappresenta un test importante. Alcamo dopo aver perso solo ai Play off la Serie A2 lo scorso torneo, ha cambiato molto, anche la denominazione sociale. Ha quindi recuperato Duca e Rimi anche se l’organico è sempre risicato seppur sempre di qualità per il campionato di serie B. Gruppo che potrebbe essere rafforzato qualora Aleandro Fagone dovesse rimettersi in sesto dopo l’intervento chirurgico al ginocchio e Giuseppe Giacalone risolvesse gli impegni personali che finora lo hanno tenuto fuori dal campo. Di certo domani a Scicli il sette di Randes avrà tantissima voglia di riscatto dopo la sconfitta nell’ultima trasferta di Mascalucia