Alcamo, molestie a 11enne: fermato clandestino

È stato posto in stato di fermo per violenza sessuale nei confronti di undicenne. Alì Tunisi: questo è il nome del marocchino di 38 anni che, nei pressi della villetta di piazza della Repubblica, avrebbe avvicinato il ragazzino che stava rientrando a casa e, dopo averlo bloccato, costretto a subire per qualche secondo delle molestie. Solo il coraggio e la prontezza di spirito del piccolo hanno evitato conseguenze ulteriori. Ottenuta la descrizione dell’autore del gesto dalla vittima, la sezione investigativa e delle volanti del commissariato di Alcamo ha attivato un massiccio dispositivo di controllo del territorio che ha permesso di rintracciare già il giorno dopo il sospettato e di condurlo in ufficio per gli accertamenti del caso. L’uomo, totalmente sprovvisto di documenti, è stato comunque identificato: è un irregolare sul territorio nazionale, senza fissa dimora, con precedenti penali per furto e reati in materia di immigrazione clandestina. Le indagini successive, condotte sotto la direzione del Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Trapani, Andrea Norzi, hanno permesso di acclarare che si trattava proprio di colui che aveva molestato il minorenne il giorno prima: è scattato così il fermo di indiziato di delitto ex art. 384 c.p.p. Il provvedimento è stato adottato sulla scorta di diverse considerazioni: la gravità del fatto contestato, la pericolosità del soggetto, desumibile dai precedenti e dal contegno dimostrato durante le indagini, e sul concreto pericolo che potesse darsi facilmente alla fuga grazie alla sua condizione di clandestinità. Ultimate le formalità di rito, il 38enne è stato portato alla Casa Circondariale “San Giuliano” di Trapani, a disposizione dell’A.G.. Dal commissariato tengono comunque ad evidenziare che ritengono che si sia trattato di un fatto isolato. Questa precisazione, evidentemente, per evitare di ingenerare fobie o persino psicosi nei confronti delle comunità straniere presenti sul territorio, che sarebbero ingiustificate: altri immigrati hanno, infatti, dimostrato la massima collaborazione con le forze dell’ordine per risolvere la delicata vicenda. In ogni caso – sottolinea ancora il locale commissariato – sono state intensificate le attività di controllo nelle zone del centro storico, con particolare riferimento a quelle, come piazza della Repubblica, in cui si sono verificati recentemente fatti delittuosi.

Strategies to Market Fashion Brands Worldwide
lous vuitton speedy Victoria Beckham Shines at New York Fashion Week

and keep classic with your pants and shirts
woolrich jassenMichelle Erica Dixon host Saving Our Daughters event at GlamBar Salon