Alcamo-Kamarat 0-0

    0
    359

    Ieri al Lelio Catella di scena Alcamo-Kamarat, sfida fondamentale per il secondo posto in classifica per quanto concerne il girone A dell’Eccellenza.

    Finisce 0 a 0 e si tratta del secondo pari consecutivo in casa dopo quello maturato contro l’Akragas di mister Montalbano.

    Una gara con poche emozioni, scialba. La squadra di Renato Maggio ha ostentato una buona fase difensiva. Le due squadre hanno badato più a non prenderle che a rischiare per vincere la gara. Atteggiamento compresibile per gli ospiti, un po’ meno per i padroni di casa. Al termine della gara mister Ciaramella si è lamentato delle condizioni del terreno di gioco che hanno penalizzato la qualità della manovra alcamese.

    E’ mancata inoltre la cattiveria e il cinismo: due ingredienti fondamentali per vincere questo tipo di partite.

    Ciaramella mette in campo quasi lo stesso undici di domenica. L’unico assente è Pirrone, squalificato, sostituito da Unniemi.

    Il primo tempo scivola via con pochissime emozioni.

    Tra le azioni degne di nota quella del 14esimo minuto quando Palermo accelera sulla fascia destra e si beve di due atleti ospiti. Arrivato quasi al limite dell’area vede l’inserimento di Papania e lo serve. L’attaccante bianconero entra in area, aggancia col sinistro e batte forte di destro. La palla è in porta, ma lo stinco di un difensore ospite la salva. Per il resto gara non divertente. Nella ripresa entrano Venuti al posto di Gatto e Domicoli per Norfo. Ma cambia poco. Da segnalare che dal 23esimo di questo secondo tempo i bianconeri vantano un uomo in più per l’espulsione di Matranga del Kamarat. Alcamo-Kamarat 0 a 0 e in classifica inalterata la distanza fra le due compagini. Guadagna posizioni l’Akragas vittorioso ieri a Mazara.