Alcamo, in aumento la microcriminalità

0
473

In vertiginoso aumento la microcriminalità nel comprensorio alcamese. L’allarme arriva dall’Europol, sede della polizia privata che opera nel territorio a cavallo tra la zona di Alcamo e quella di Partinico. Furti, scippi, rapine sono i reati che sono vistosamente aumentati, fenomeno che lo si percepisce tra la comunità. L’Europol nell’ultimo anno ha effettuato oltre 800 interventi nel territorio. Soprattutto ad essere colpite sono le zone periferiche, quelle quindi più difficilmente controllabili e che spesso sono prese di mira da i criminali proprio perché possono agire indisturbati. L’Europol ha verificato che esiste un aumento esponenziale di piccoli reati. I numeri sono stati snocciolati questa mattina nel corso della tradizionale cerimonia in onore di san Giorgio, patrono della polizia privata. Nella sede di Alcamo l’Europol ha realizzato il consueto alzabandiera ricordando simbolicamente 20 agenti di polizia privata che sono caduti in servizio. In particolare è stata ricordata la figura di Luigi Zippo, a cui è intitolata la sede alcamese, ucciso nel 2007 nel corso di una sparatoria in cui rimase ferito mortalmente sotto i copi di un folle omicida. E’ stato anche inaugurato il monumento ai caduti delle guardie giurate, il primo nel suo genere in Sicilia, donato da privati all’Europol. Ad essere stato realizzato un blocco in pregiato marmo lavorato che ricorda le gesta eroiche delle guardie giurate uccise nel loro lavoro. L’Europol di Alcamo, proprio in ragione di un’escalation della microcriminalità, proprio oggi ha aumentato le sue unità in servizio.