Alcamo: festa “Patrocinio”, grande partecipazione

0
87

Di scena ieri, come da tradizione secolare ad Alcamo, la sentitissima festa del “Patrocinio”. Puntualmente alla terza domenica successiva alla celebrazione della Pasqua centinaia di fedeli e semplici cittadini si sono dati appuntamento nella centralissima piazza Ciullo, ai piedi del fastoso altare realizzato nell’area antistante il Collegio dei Gesuiti.

Un momento davvero di grande raccoglimento religioso ma anche di folclore. Infatti questo appuntamento per gli alcamesi incarna la tradizione allo stato puro rimasta intaccata con il passare degli anni. Essenzialmente tutto si basa sulla simbologia: viene infatti rappresentata la Sacra Famiglia: in tre impersonano San Giuseppe, la Madonna e il bambinello, a cui viene offerto il pranzo in quanto anche indigenti.

La celebrazione del “Patruciniu” replica, in forma estesa e pubblicamente ufficiale, “l’invito” di San Giuseppe. Entro una staccionata, su un soppalco con una gradinata centrale, è imbandita una tavola. Fa da sfondo una tela dell’artista Salvatore Nasta, che riproduce “Giuseppe il Giusto” che apre i granai del Faraone alla gente. I tre convitati sacri, allo scoccare di Mezzogiorno, hanno accesso al pranzo, serviti da confrati della congregazione della Sacra Famiglia. Questi ultimi, nella parte interna della staccionata che delimita lo spazio assegnato agli organizzatori e ai sonatori della banda musicale cittadina, una volta servivano pure gli indigenti, alle lunghe tavole di proposito apparecchiate.

In questo modo, nella festa del Patrocinio, si intrecciano elementi devozionali, caritativi e spettacolari. Spettacolare la tavola imbandita dai tipici pani di San Giuseppe, realizzati in forma artistica che riportano anche elementi di devozione.

L’Amministrazione comunale di Alcamo ha concesso un contributo alla congregazione della Sacra Famiglia di Alcamo per la realizzazione di questa festa, tra lòe pochissime in Sicilia che ancora si svolgono. “Desideriamo dare il nostro contributo affinché non si perda la memoria della festa del Patrocinio – precisa l’assessore alla Cultura Selene Grimaudo – che connota Alcamo e le sue tradizioni”. In particolare il Comune ha partecipato all’evento offrendo i pani che caratterizzano questa festa molto sentita dagli alcamesi, particolarmente legati alle proprie origini ed identità.

and Joan Rivers agreed with her female colleagues
burberry schal Choosing Clothes that Flatter Your Stature

Anna must locate and obtain items throughout 28 levels
louis vuitton neverfulSummer Reading For Vintage Fashion Aficionados