Alcamo e Castellammare del Golfo, operazione antidroga: due arresti e altrettante denunce

E’ di due arresti e altrettante denunce il bilancio di un’operazione a tappeto tra Alcamo e Castellammare del Golfo dei carabinieri. Marijuana e cocaina sono stati intercettati nell’asse fra le due cittadine marinare, a conferma che il mercato dello spaccio rimane notevolmente fiorente nel territorio nonostante negli anni ci siano state decine e decine di operazioni delle forze dell’ordine. Le prime manette sono scattate ai polsi di un alcamese con precedenti, Leonardo Oddo, 34 anni (nella foto a sinistra). I carabinieri lo hanno arrestato in seguito alla perquisizione scattata all’interno della sua abitazione. Qui i militari hanno rinvenuto 150 grammi di marijuana già suddivisa in 58 dosi e quindi pronta per essere spacciata. Accanto anche tutta l’attrezzatura per la pesatura ed il confezionamento delle sostanza stupefacente. Per lui l’accusa è di detenzione di sostanze stupefacenti. Stesso identico reato contestato ad un partinicese beccato invece nella vicina Castellammare del Golfo con dietro roba del valore di circa 10 mila euro. Si tratta di Vincenzo Messina (a destra), 45 anni, anche lui con precedenti. I carabinieri lo hanno fermato a bordo di un’auto che stava personalmente guidando. I carabinieri hanno sottoposto a perquisizione l’automobile al cui interno vi hanno trovato un panetto di cocaina di ben 100 grammi. Nonostante la droga fosse stata nascosta molto bene tra le intercapedini del veicolo comunque i militari sono riusciti a scovarla. Per i due spacciatori è arrivato l’arresto ed ora sono a disposizione dell’Autorità giudiziaria. La droga rinvenuta è stata sequestrata e sarà successivamente analizzata in laboratorio per capirne il principio attivo. Nell’ambito della stessa operazione i carabinieri hanno anche denunciato due giovani alcamesi entrambi per guida sotto l’effetto di stupefacenti. A finire nella maglia dei controlli un diciottenne a cui è stata trovata nella sua disponibilità ancora altra modica quantità di marijuana nascosta nell’auto che stava guidando; stessa identica sorte per un 19enne che è stato trovato alla guida di un veicolo positivo alla cocaina. Oltre alla segnalazione all’autorità giudiziaria sono scattate anche pesantissime sanzioni e il ritiro delle rispettive patenti di guida.