Con l’installazione delle luminarie iniziata stamane si entra nel clima della Festa della Madonna, Patrona della città di Alcamo. Una festa da secoli molto sentita dagli alcamesi, che hanno dedicato un Santuario meta di pellegrinaggi tutto l’anno, Dal sedici giugno e cioè da sabato prossimo e sino al 21 un vasto calendario di iniziative, dove chiaramente al primo posto figura il programma religioso, quello culturale e sportivo. Si inizia sabato sera con  il concerto di Pietro Adragna, pluricampione mondiale di fisarmonica, nell’atrio del Collegio dei Gesuiti. Laboratori per bambini, mostre di vario genere, opera dei pupi, street food, presentazione della sala dedicata al maestro Cassarà, sono alcuni degli aspetti del programma, varato dal Comune di Alcamo e molte iniziative partecipano associazioni con in piano la Pro Loco. Il villaggio medievale, 17 giugno, nel piazzale antistante la fontana di San Vituzzo, una mostra di carretti e il corteo storico. Fissato per le ore 21 di giorno venti giugno, organizzato dall’Associazione dei cavalieri dei conti di Modica,ill corteo medievale, che partirà dal castello appena conclusa la cerimonia religiosa al santuario per la tradizionale “calata” delle autorità. Giorno 19 alle 22 in piazza Ciullo il concerto del cantante Mario Incudine.  Per quanto riguarda i tornei sportivi figurano, fra gli altri, un torneo di calcio giovanile, moto raduno, calcetto dell’amicizia e raduno di Fiat 500. Celebrazioni religiose al Santuario e  nella Chiesa Madre con messa solenne il 21 giugno alla presenza delle autorità civili, militari e religiose e nel tardo pomeriggio la processione. Il festino si concluderà con i tradizionali giochi di artificio.

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP