Giro di Sicilia Festa ad Alcamo per l’arrivo delle auto storiche

0
46

Accolta dal sindaco di Alcamo, Domenico Surdi  con tanta di fascia tricolore,  e dall’assessore Lorella Di Giovanni, la carovana del 28esimo Giro di Sicilia per auto storiche che si è concluso ieri mattina in piazza Ciullo ad Alcamo, dopo 4 tappe per le strade dell’isola. Ha vinto la coppia trapanese Catalano-Vario su Fiat 1100.103 del 1954. Secondo Nicolosi-Fiore su Alfa Romeno 2600 sprint del 1964. Tra i partecipanti applaudito Ninni Gambino, atleta paralimpico che ha partecipato con una Fiat 500 D.  Oltre 200 le auto partecipanti provenienti da varie parti del mondo con un misto di auto moderne e molto antiche. Sono stati otto gli equipaggi alcamesi partecipanti e il migliore piazzamento è stato della coppia Piscitello-La Monica su Jaguar del 1968, quattordicesimi assolti, nonostante il problema ai freni già nel corso della prima tappa. All’arrivo ad Alcamo controllo dei tempi con cura dell’organizzazione della Scuderia del Castello che è riuscita a far concludere il Giro ad Alcamo dove ai partecipanti è stata offerta anche una confezione di vino.  La giuria ha premiato come auto elegante un’Alfa Romeo  RL Targa Florio del 1924 durante la cerimonia svoltasi a Mondello dove a consegnare il premio è stato l’assessore Vittorio Ferro.  Per molti alcamesi, e gli appassionati sono tanti in città, l’occasione di potere ammirare auto che hanno fatto la storia.  Il giro è stato organizzato dal Veteran Club Panormus di Palermo e per Alcamo c’è stata la collaborazione della Scuderia del Castello.