Alcamo-Carnevale, divieti e restrizioni al traffico l’11 e 13 febbraio

Nuovo assetto del traffico ad Alcamo, nel centro storico, in vista della due giorni di festeggiamenti del carnevale previsti per domenica 11 e martedì 13 febbraio prossimi. E’ stato istituito il divieto di sosta e circolazione in numerose strade, dalle 13 alle 22. Auto e moto off limits nelle vie Amendola e  in Corso VI Aprile dall’intersezione delle vie Amendola a Pia Opera Pastore. Viene garantito comunque l’attraversamento dei flussi di traffico provenienti dalle arterie stradali intersecanti, in particolare: dalle vie Vittorio Veneto a Dante, da Fratelli Sant’Anna a XV Maggio, da Galilei a Crispi e da Cavour a Segesta. Ci sarà divieto di circolare con veicoli anche in piazza della repubblica, ed in particolare nelle corsie lato Est e lato Nord , sempre dalle 13 alle 22, e in via Commendatore Navarra, mentre nella via Ellera sarà consentito il doppio senso di circolazione dalle 14 alle 18. Nel contempo il divieto di sosta è istituto anche nel posteggio a raso adiacente  al  distributore di carburante esso di piazza de Carolis, lato sud (spazio a fianco della chiesetta della Madonna delle Grazie), ed ancora in piazza Pittore Renda nella carreggiata nord (nel tratto compreso tra il distributore di carburante esso e la carreggiata della stessa piazza lato ovest). Il programma prevede una serie di eventi tra cui la sfilata di carri allegorici e gruppi in maschera nei giorni 11 e 13 Febbraio con partenza dalle ore 16 da Piazza della Repubblica; musica con deejay nei giorni delle sfilate; due concerti con i gruppi Sud Street Band e Calandra & Calandra che si esibiranno in Piazza Ciullo, sabato 10 febbraio 2018; e l’esibizione di artisti di strada nel centro storico. “Scopo principale dell’evento – si legge in una nota del Comune – è quello di creare un clima festoso e carnevalesco volto anche ad incentivare un richiamo turistico con un favorevole ritorno per le attività ricettivo-commerciali del territorio; l’intento è quello di valorizzare il centro storico, dare risalto alle attività artigianali e alle realtà presenti, offrendo nel contempo, alle famiglie, ai bambini, ai giovani e agli anziani momenti di allegria e spensieratezza senza dimenticare di mantenere vive alcune tradizioni che ci rappresentano”.