Alcamo-Un incontro per ricordare Antonio Pignatiello

“I sogni non tradiscono mai”. E’ il titolo dell’incontro che vuole essere un omaggio ad Antonio Pignatiello (nella foto) con video, letture e ricordi in programma  giovedì 15 febbraio con inizio alle  ore 17 al centro congressi Marconi di Alcamo. L’iniziativa di un gruppo di amici che intendono ricordare il giornalista, scrittore, appassionato ed esperto  di musica morto nell’agosto dello scorso anno. Aveva di 55 anni ed è stato stroncato da un infarto. Figlio di un carabiniere, lo era stato lo stesso Antonio per il servizio militare ma dismessa la divisa aveva continuato a coltivare la sua passione principale. Quella di scrittore di libri gialli, ne ha dato alle stampe diversi, dedicandosi al giornalismo. Venti anni fa aveva conseguito la laurea in sociologia presso l’Università di Urbino. Al momento del decesso ricopriva la carica di direttore responsabile di Video Sicilia. Era stato conduttore di programmi  su alpauno. Personaggio semplice e modesto non cercava mai di fare sfoggio della sua intelligenza, ma sapeva sempre ascoltare con umiltà. Aveva collaborato con giornali come “Avvenimenti”, Quotidiano di Sicilia e L’Ora dopo che era tornato in edicola. Antonio Pignatiello amava fare servizi televisivi e giornalismo d’inchiesta. Con Antonio è scomparsa una figura di giornalista di altri tempi. Di quelli che andavano a cercare le notizie oggi la maggior parte delle quali sono propinate con comunicati stampa e col copia ed incolla camuffati per notizie. Un giornalismo onesto e veritiero al servizio della gente. Una grande folla partecipò ai funerali celebrati nella chiesa di San Paolo. Appuntamento quindi il 15 febbraio per un omaggio ad Antonio Pignatiello che prende il nome “I sogni non tradiscono mai”.