Alcamo-Al Bar Nannini “Profumo di ieri”, amarcord di tanta buona musica

0
894

Gli anni sessanta sono considerati un periodo d’oro per la nascita di band e cantanti che hanno rivoluzionato e rinnovato la musica. Dai Beatles in primissimo piano ai Procol Harum per citare due complessi stranieri, agli italiani Camaleonti, Dik Dik, Giganti, Alunni del sole e tanto altro. Nelle città fioriva la passione per la musica. Il desiderio di mettersi insieme per suonare con la speranza di un giorno poter diventare famosi oppure di divertirsi e circoscrivere al proprio territorio i concerti. Ad Alcamo vennero formati “I Batman” (Ex Oasi) Le primule verdi tanto per citarne due. Nei componenti queste band la passione non è mai venuta meno anche se poi le circostanze della vita ha avviato quei giovani verso altre professioni. Ma si sono sempre rivisti. Frequentati. Allenati tanto che hanno deciso un anno fa di formare il complesso “Profumo di ieri”. E questa sera alle 21 al Bar Nannini, all’interno della villa di piazza Bagolino di Alcamo, terranno un concerto con musiche e canzoni degli anni 60-70 sia italiane che straniere.  Ci tengono a sottolineare che suonano gratis. E questa sera si esibiranno Ignazio Calandrino: chitarra e voce, Paolo Cracchiolo: chitarra e voce, Paolo Lucchese:basso,  Maurizio Culmone: tastiera e voce, Vito Anselmo. Batteria, che hanno formato il complesso “Profumo di ieri”. Nel maggio dello scorso anno hanno ripreso i loro strumenti per un concerto dedicato a ragazzi portatori di handicap. Non hanno smesso mai di allenarsi allo scopo non solo di tenersi in forma ma anche per stare insieme producendo buona musica. E questa sera metteranno in mostra la loro bravura con canzoni e musiche che hanno fatto sognare generazioni , che nel sano divertimento trovavano anche le possibilità di potere stare accanto alla propria innamorata. Di poterla stringere grazie anche al Ballo del mattone.