C’è anche l’ospedale San Vito e Santo Spirito di Alcamo tra quelli della provincia di Trapani nei quali l’Asp ha programmato una serie di lavori di manutenzione che ammontano complessivamente a quasi 4 milioni di euro. Al San Vito e Santo Spirito sono previsti lavori nei soffitti e controsoffitti in un ospedale che un tempo era il principale punto di riferimento per numerosi comuni vicini che si affacciano sul Golfo di Castellammare. Oggi dopo le prime cure al Pronto soccorso gli ammalati , a secondo dei traumi e delle patologie vengono trasferiti principalmente negli ospedali di Partinico o al Sant’Antonio di Trapani. I lavori di ristrutturazione sono stati previsti anche negli ospedali di Salemi, Pantelleria e Marsala. Per i lavori al San Vito e Santo Spirito si è resa necessaria una perizia di variante.  Intanto l’Asp ha emanato un avviso per il personale interno allo scopo di potenziare il personale per i centri di prenotazione e per snellire le liste di attesa. Due unità sono previste per Alcamo.  In diversi ospedali, Alcamo compreso, i turni per effettuare una visita sono anche di diversi mesi. Molte persone si rivolgono quindi agli studi privati dove debbono pagare le visite. Ma se aumenta solo il personale agli sportelli e l’organico dei medici resta invariato l’attesa per una visita cardiologica o ortopedica sarà sempre molto lunga. Perchè l’Asp non potenzia anche il personale medico e paramedico riducendo l’attesa per una visita che a volte richiede tempi biblici?

Share.
SHARE
OR
SCARICA LA NOSTRA APP