Zingaro, nuovo intervento del SASS e dell’Aeronautica militare a cala dell’Uzzo

0
1025

Un altro intervento da parte dei tecnici del Soccorso Alpino e speleologico oggi pomeriggio nella riserva dello Zingaro. A chiamare il 118 un gruppo di escursionisti preoccupati per le condizioni di una ragazzina di 11 anni di origini napoletane che accusava forti spasmi addominali e giramenti di testa. La malcapitata si trovava sul sentiero che da Cala dell’Uzzo porta all’uscita della riserva dal lato di San Vito Lo Capo. In pochi minuti è stato allertato il SASS che, per non aggravarle ed accelerare il trasferimento presso una struttura sanitaria, ha chiesto l’aiuto dell’Aeronautica Militare che ha inviato al campo sportivo di Castellammare del Golfo un elicottero HH139 per imbarcare due tecnici di elisoccorso del Soccorso Alpino e verricellarli sul luogo dove si trovava la ragazzina. Prestati i primi soccorsi è stata imbracata, recuperata con il verricello insieme ai tecnici e trasportata fino al campo di calcio di Castellammare del Golfo dove ad attenderla c’era un’ambulanza del 118 scortata da un’auto dei carabinieri. Quello di oggi è l’ottavo intervento della stagione da parte del SASS, nella riserva dello Zingaro, in sinergia con Aeronautica Militare, 118 e Carabinieri.