Vendemmia, boom di produzione nell’alcamese e in provincia

E’ boom in provincia di Trapani per la produzione di uva. A fare la parte del leone è la zona proprio di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi, tra le più vitate della Sicilia, che secondo le previsioni dell’Uia, l’ufficio intercomunale agricoltura della Regione Sicilia (ex Soat, ndr), potrà garantire una maggior produzione di uva di circa il 20-30 per cento in più rispetto allo scorso anno. “Quest’anno – afferma Giuseppe Gambino, funzionario dell’assessorato regionale all’Agricoltura e dipendente dell’Uia – le piogge di agosto sono state provvidenziali per il prosperare delle uve del nostro circondario. Si è verificato un andamento climatico perfetto, con un’estate molto soleggiata, calda e soprattutto asciutta che ha permesso di evitare l’insorgere di patologie per le piante dell’uva”. La maggior produzione, infatti, è legata soprattutto al fatto che rispetto allo scorso anno le varie aziende produttrici non stanno avendo alcun problema con la peronospora, il terribile fungo che distrugge la vite. Sempre secondo le stime dell’Uia la produzione quest’anno tra Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi si attesta tra i 600 e i 700 mila quintali di uva, di cui il 60-70 per cento la quota di biologico. Più in generale comunque si prevedono ottimi risultati per la vendemmia 2015 in provincia di Trapani.