Variazioni di bilancio, ad Alcamo niente fondi per i pullman. Li aveva chiesti il Consiglio

Che fine hanno fatto i fondi per il servizio di collegamento, tramite
pullman, fra Alcamo e Alcamo Marina la cui individuazione venne proposta a luglio dal consiglio comunale? In fase di predisposizione del DUP e di approvazione di bilancio il massimo consesso civico aveva approvato una mozione per reperire le somme da
utilizzare urgentemente (non si fece poi in tempo ad avviare gli autobus) e soprattutto per impegnarle per gli anni a venire.

L’idea del consigliere Saverio Messana (UDC), avallata da altri consiglieri e anche da parte del Movimento 5 Stelle, scaturì dalla volontà di evitare che, anche nel 2021, l’estate per gli alcamesi andasse avanti senza il servizio autobus. Adesso, però, nello schema di variazioni di bilancio che dovrà essere approvato dal massimo consesso civico entro il 30 novembre prossimo, la proposta
non è stata recepita.

I consiglieri, nella loro mozione di indirizzo, avevano indicato di reperire le somme necessarie dai parcheggi a pagamento. Una
cifra che allo stato attuale ammonterebbe a circa 50.000 euro. Somme che invece sarebbero state impegnate altrove. Il condizionale è d’obbligo ma la certezza è che del servizio di collegamento pubblico Alcamo – Alcamo Marina non c’è traccia nella proposta di variazioni di bilancio.

Ovvio che necessita fare equilibrare i conti ma è altrettanto ovvio che le giunte municipali ascoltino e tengano in considerazione quanto proposto dal consiglio comunale, organismo votato dalla cittadinanza che ha, fra i suoi compiti, poprio quelli di controllo (interrogazioni), consultazione (commissioni) e di indirizzo (mozioni e ordini del giorno).