Un arresto per rissa aggravata

    Si sono resi protagonisti di una rissa aggravata nei pressi della discoteca “Epsilon”, a Castelvetrano; è stato così arrestato un giovane rumeno e sono stati denunciati altri tre rumeni ed un italiano dai carabinieri di Castelvetrano.

    Sono stati futili motivi, accompagnati da qualche alcolico di troppo, a scatenare la brutta lite che ha coinvolto Constantin DinuAlbu, 31 anni, incensurato di nazionalità rumena, A. M., 42 anni, pregiudicato castelvetranese, impiegato presso la discoteca Epsilon, I. P., 28 anni, I. M., 23 anni, e B. M., 24 anni, rumeni ed incensurati.

    Nella violenta colluttazione, Constantin Dinu Albu, armato di un grosso coltello, si è scagliato contro il suo connazionale B. M. e lo ha ferito al torace ed a entrambe le gambe. Lo scontro tra i cinque è poi proseguito fino a quando, allertati dalla Centrale Operativa, sono arrivati i militari dell’Aliquota Radiomobile i quali, sono riusciti a placare gli animi, tra le urla e l’agitazione generale dei presenti.

    I Carabinieri hanno inoltre allertato i sanitari del locale Pronto Soccorso poiché il ragazzo ferito perdeva abbondante quantità di sangue a causa delle numerose ferite da taglio. Ha riportato lesioni guaribili in otto giorni. Anche A. M. e I. P., hanno riportato lesioni guaribili rispettivamente in otto ed uno giorni.

    Albu Constantin Dinu è stato dunque arrestato dai militari della Compagnia CC di Castelvetrano e posto agli arresti domiciliari, nelle more del giudizio con rito direttissimo avvenuto dinanzi al Tribunale di Marsala che ha convalidato l’arresto, confermando le accuse mosse dai militari.

    Gli altri quattro sono stati invece denunciati e dovranno rispondere davanti all’Autorità Giudiziaria in quanto autori, insieme ad Constantin Dinu Albu, della rissa aggravata.

     

    (Nella foto: Constantin DinuAlbu)