Trofeo “Costa Gaia”-Lettera da Mosca della Torpedo: “Grazie Alcamo”

0
401

 

Una relazione che è la cronaca minuto per minuto della loro presenza nella città di Alcamo. La relazione è di Nataliya Nikishkina, componente del comitato per il programma di diffusione della lingua italiana in Russia, presso il Consolato generale d’Italia a Mosca, e capo dei programmi educativi Italia-Russia. In una lunga lettera inviata all’Adelkam Alcamo, Nathalya, componente della delegazione del Torpedo Mosca, che ha vinto la 29^ edizione del torneo internazionale di calcio giovanile “Costa Gaia”, ripercorre, da brava cronista, tutte le tappe della loro esperienza vissuta nel nostro territorio. Un ringraziamento particolare è stato indirizzato all’Adelkam, alle famiglie che hanno ospitato i 17 giovani atleti e alle amministrazioni comunali di varie città. Una delegazione russa  la cui permanenza è andata oltre la semplice avventura sportiva perché ha avuto la possibilità, grazie all’Adelkam, di effettuare numerose escursioni con visite ad Erice, Palazzo dei Normanni, Cappella Palatina, teatro Massimo e altre bellezze del territorio. La delegazione, 22 persone, grazie a Gaetano Lo Monaco ha potuto assistere anche alla partita Palermo-Fiorentina . Un modo di coniugare lo sport in questo caso il calcio col turismo. L’Adelkam si conferma la più importante manifestazione, organizzata ad Alcamo, che meriterebbe grande attenzione da parte di tutti. Nataliya ha raccontato ai parlamentari russi: “anche la grande attenzione prestata nel nostro Paese all’educazione dei giovani e dell’Associazione “Junost di Mosca”, con il suo presidente Vladimir Prochorov, che offre ai nostri ragazzi”. L’Adelkam allaccia dunque importanti rapporti con la Torpedo Mosca ed un ruolo importante ha avuto il professor Giuseppe Lo Porto, castellammarese, già dirigente dell’Ipaa di Alcamo e Castellammare, che cura a Mosca i rapporti culturali tra la Russia e l’Italia.