Trappeto-Al via la raccolta differenziata porta a porta

TRAPPETO. E’ partita da questa mattina la raccolta differenziata porta a porta in paese. Un servizio che prevede il ritiro in abitazioni ed esercizi commerciali di tutte le differenti tipologie di rifiuti, con un giorno a settimana addirittura dedicato alla bonifica delle discariche a cielo aperto. Operazione che comporta per esercenti e residenti anche l’assoluto rispetto delle regole: chi infrangerà orari di conferimento ed esporrà il rifiuto non autorizzato per il ritiro in giornata scatteranno multe salatissime che potranno lievitare sino a 3 mila euro. Il Comune predispone finalmente il nuovo servizio che nel territorio riparte dopo l’interruzione avvenuta 5 anni fa per mezzo dell’Ato rifiuti Palermo 1, la società che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Con l’approssimarsi del nuovo servizio di gestione, con l’Ato in liquidazione e l’ingresso all’Srr (nuova società che gestirà il servizio, ndr), il Comune è stato in grado di programmare la raccolta porta a porta che prevede uno specifico calendario per il ritiro delle diverse tipologie di rifiuti. Il lunedì, mercoledì e sabato è previsto il ritiro dell’organico, mentre l’indifferenziato sarà ritirato soltanto il martedì. Per le attività commerciali il lunedì è previsto il ritiro di carta e cartone, mentre il giovedì la plastica. Per i residenti invece il mercoledì sarà il giorno della raccolta di carta e cartone, il giovedì plastica e alluminio, infine il venerdì vetro, metalli e sfalci di potatura. Oltretutto il martedì sarà un giorno dedicato al recupero dei rifiuti abbandonati sul territorio mentre il giovedì ci sarà anche una specifica raccolta di tutti i rifiuti ingombranti per cittadini ed esercenti che ne faranno richiesta. “L’attivazione della raccolta differenziata porta a porta – evidenzia il sindaco Giuseppe Vitale – era necessaria in quanto i rifiuti solidi urbani prodotti costituiscono una continua emergenza, sia a causa delle quantità giornaliere prodotte, in continuo aumento, sia per la crisi che riguarda gli impianti finali di conferimento, con il conseguente aumento dei costi”. Le famiglie sono state dotate di appositi sacchetti di colorazione diversa per agevolarli nell’individuazione e separazione corretta dei vari rifiuti. Secondo ordinanza predisposta dallo stesso primo cittadino i sacchetti con i rifiuti potranno essere esposti fuori dalla propria porta di casa o dal negozio a partire dalle 6,30 e fino alle ore 9, escluso la domenica, giornata in cui invece c’è l’assoluto divieto di conferire immondizia. Per chi non rispetterà gli orari è stata introdotta una multa che va da un minimo di 300 euro sino ad un massimo di 3 mila. Sarà il comando di polizia municipale, con un’apposita task force e mirati controlli, a verificare a campione il rispetto dell’ordinanza.