Trapani-Turismo e cultura, delegazione in missione a Tunisi

0
539

 

Il Comune di Trapani, l’Ente Luglio Musicale Trapanese e il Distretto Turistico della Sicilia Occidentale in missione a Tunisi per quelli che potrebbero rivelarsi accordi di partenariato turistico e culturale di grande rilevanza. La delegazione era composta dal sindaco di Trapani, Vito Damiano, dal consigliere delegato e direttore artistico dell’Ente Luglio Musicale Giovanni De Santis, il vicepresidente dello stesso Ente Silvio Ceccaroni, e Andrea Oddo, in rappresentanza del Distretto Turistico. Il gruppo è stato ricevuto da Ridha Kacem, direttore generale dell’Agenzia Nazionale del Patrimonio e della Promozione Culturale della Tunisia, nonché direttore amministrativo del Teatro di Cartagine. Nel corso del primo incontro, si è elaborato il testo definitivo dell’accordo quadro di partnenariato transfrontaliero tra l’Agenzia Nazionale tunisina e i tre enti siciliani. Avviato anche un confronto tra l’Ente Luglio Musicale e l’Orchestra Sinfonica Nazionale tunisina per la realizzazione di due progetti: quello denominato “L’Opera nei teatri di pietra del Mediterraneo” e il progetto di un festival itinerante dedicato alla musica etnica dei paesi del Mediterraneo, che si pensa di realizzare ad anni alterni, rispettivamente nelle città più rappresentative della Tunisia e nei comuni della provincia di Trapani, isole comprese, che aderiranno al relativo protocollo. Interessanti anche gli incontri successivi organizzati e coordinati dallo stesso Kacem: in particolare quelli con il Governatore della Regione di Sousse, Fethi Bdira e con il Direttore Generale della compagnia aerea Tunisair Express, Khaled Abd El Adhim. Insomma, una missione con un approccio concreto ai temi in agenda al fine di ottenere una seria prospettiva di breve termine per l’avviamento della cooperazione transfrontaliera tra la provincia di Trapani e la Tunisia, sui temi del turismo e della cultura, anche in vista dell’emanazione di bandi europei che prevedranno il finanziamento di progetti di partenariato realizzati nell’area euro-mediterranea. Si punta alla promozione dei siti di pregio storico, architettonico e naturalistico, ma anche delle principali manifestazioni culturali della provincia di Trapani e della Tunisia, attraverso appositi pacchetti turistici. Dal confronto con le autorità tunisine e con i vertici della Tunisair, in collaborazione con agenzie di viaggio del territorio, è emersa la volontà di lanciare prodotti turistici e attività promozionali congiunte. In programma tra qualche settimana la firma dell’accordo-quadro di partenariato transnazionale i cui contenuti sono stati già definiti nel corso della missione.