Trapani, incontro Ipasvi-Gucciardi: primi impegni

0
319
ø;

Comincerà oggi una ricognizione in tutte le Aziende sanitarie e ospedaliere della Sicilia con la prop20150905_113219osta ai direttori generali, dell’istituzione del Servizio infermieristico attraverso la creazione di Unità Operative. Questo uno degli importanti impegni assunti dall’assessore regionale alla salute, Baldo Gucciardi, nel corso del lungo e articolato confronto svoltosi nella sede Ipasvi di Trapani alla presenza dei presidenti di tutti gli organismi provinciali degli infermieri della Sicilia. A fare gli onori di casa il presidente del coordinamento regionale Ipasvi, il siracusano Sebastiano Zappulla, e il suo vice Filippo Impellizzeri, alcamese, presidente del collegio infermieri della provincia di Trapani, che hanno più volte ringraziato Gucciardi per la disponibilità dimostrata. Due ore e mezza di serrato confronto con l’assessore regionale per ascoltare i problemi e le istanze di tutte le province siciliane. Lungo dibattito, inoltre, sulle nuove dotazioni organiche che non garantirebbero all’utenza il rispetto di standard assistenziali adeguati ai LEA (livelli essenziali di assistenza). L’assessore al riguardo, parlando dei dolorosi tagli imposti dal decreto Balduzzi, ha invitato gli infermieri a segnalare, con tempestività, ogni disservizio o cattiva organizzazione del personale infermieristico. Il coordinamento regionale Ipasvi ha poi affrontato la questione degli Operatori Socio Sanitari che, in molti ospedali, vengono sostituiti da personale non qualificato (operai). Anche qui sarebbe da migliorare il rapporto numerico fra OSS e degenti. Queste ed altre proposte sono contenute nell’emendamento presentato alla Regione, dagli infermieri Ipasvi, per migliorare le guide assessoriali che daranno vita ai nuovi atti aziendali e quindi alle piante organiche. Fra i punti essenziali, la rideterminazione del rapporto medico-infermiere che anla Sicilia con la proprosta ai direttori generali, dell’istituzione del Servizio infermieristico attraverso la creazione di Unità Operative. Questo uno degli importanti impegni assunti dall’assessore regionale alla salute, Baldo Gucciardi, nel corso del lungo e articolato confronto svoltosi nella sede Ipasvi di Trapani alla presenza dei presidenti di tutti gli organismi provinciali degli infermieri della Sicilia. A fare gli onori di casa il presidente del coordinamento regionale Ipasvi, il siracusano Sebastiano Zappulla, e il suo vice Filippo Impellizzeri, alcamese, presidente del collegio infermieri della provincia di Trapani, che hanno più volte ringraziato Gucciardi per la disponibilità dimostrata. Due ore e mezza di serrato confronto con l’assessore regionale per ascoltare i problemi e le istanze di tutte le province siciliane. Lungo dibattito, inoltre, sulle nuove dotazioni organiche che non garantirebbero all’utenza il rispetto di standard assistenziali adeguati ai LEA (livelli essenziali di assistenza). L’assessore al riguardo, parlando dei dolorosi tagli impostidrebbe migliorato nella misura di un infermiere per ogni medico. Gucciardi ha fissato un nuovo appuntamento ad ottobre, quando incontrerà nuovamente il coordinamento regionale Ipasvi per fare il punto sulle criticità affrontate nell’incontro.