Trapani, fervono i preparativi per la processione dei Misteri

    0
    353

    L’impalcatura all’esterno della Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio sarà tolta in occasione della Processione del Venerdì Santo. Ne resterà soltanto una parte, in corrispondenza delle statue e questo per garantire la sicurezza di quanti parteciperanno alla Processione e di coloro che saranno nella piazza antistante per assistere all’uscita dei Sacri Gruppi.

     

    Leonardo Buscaino, presidente dell’Unione Maestranze, inoltre, parla dell’itinerario. “Quest’anno si snoderà per otto chilometri, uno in più rispetto al passato, e favorirà soprattutto il centro storico e parte della via Fardella, in quanto nella strada sono in corso dei lavori che non permettevano di percorrerla tutta.

    Quella di quest’anno è la 400esima edizione della Processione e proprio in occasione di questa ricorrenza siamo riusciti a ripianare tutti i deficit degli anni passati – dice Buscaino -grazie ad una gestione da “buon padre di famiglia” dato che siamo stati costretti a restituire delle somme alla Regione dopo che la Corte dei Conti ha riscontrato delle irregolarità nella gestione degli anni precedenti alla mia gestione.

    A seguito di ciò per 5 anni – continua il presidente dell’unione maestranze – non abbiamo potuto usufruire di alcun contributo. Nel corso di questi anni siamo riusciti a recepire i contributi dagli Enti, abbiamo eliminato le spese inutili e, eliminando i pagamenti vari, abbiamo diviso la rimanenza in parti uguali fra tutti e 22 i gruppi.

     

    Dell’Unione Maestranze, infatti, fanno parte, oltre ai 20 gruppi della Processione del Venerdì Santo, anche le Processioni della Madre Pietà dei Massari e della Madre Pietà del Popolo”.