Trapani, anche il tempio greco di Segesta nel calendario dell’Aeronautica Militare

Anche il tempio di Segesta, sorvolato dai potenti Eurofighter F2000 del 37° Stormo di Trapani, tra il calendario dell’Aeronautica militare che ha reso omaggio alla Sicilia all’interno del proprio calendario 2020, con alcuni scatti che sottolineano il fascino per la Forza Armata e per le bellezze dell’isola, uno dei luoghi in cui la natura, i paesaggi unici ed i beni culturali, si fondono in maniera armonica da millenni. La bellezza greca del tempio di Segesta, semplice ma suggestivo, visibile già sia dalla strada statale ma anche dall’autostrada, colpisce per la sua grande e immensa imponenza. La Sicilia, per la sua posizione al centro del mediterraneo, è sempre stata un avamposto naturale molto ambito la cui rilevanza sopravvive alla geopolitica che continua a cambiare. Un importante ruolo strategico che si rispecchia anche nella decisa presenza dell’Aeronautica Militare sull’isola anche in passato. L’Aeroporto di Trapani, che abbraccia le altre tre provincie siciliane (Palermo, Trapani, Agrigento), ospita il 37° Stormo (difesa aerea assicurata con i caccia Eurofighter F2000) e l’82° Centro Combat SAR (dedito al soccorso aereo con elicotteri HH-139). l Calendario 2020 dell’Aeronautica Militare è un viaggio attraverso le bellezze naturali, i monumenti e le città del Paese, fotografate dalla Troupe Azzurra della Forza Armata da una prospettiva privilegiata, insieme ai velivoli militari che ogni giorno sono in volo per garantire la sicurezza dei cieli italiani ed assicurare svariati servizi alla collettività, dai trasporti sanitari di urgenza, alla ricerca e soccorso, all’intervento in caso di calamità, al pattugliamento marittimo, alla difesa aerea. Parte del ricavato dalle vendite del calendario andrà a supportare il progetto benefico “Un dono dal cielo”, in sostegno di ospedali pediatrici (Gaslini di Genova, Santobono Pausilipon di Napoli, Bambino Gesù di Roma). Allo stesso progetto è abbinata raccolta fondi volontaria tra il personale della Forza Armata tesa a devolvere il corrispettivo di una o più ore di lavoro.