Tragedia in parapendio, la famiglia Inghilleri vuole la verità. Colpa di quell’elicottero?

Dopo tre settimane dal terribile e tragico incidente costato la vira al partinicese Sandro Inghilleri, il quarantanovenne schiantatosi nei pressi di Trappeto mentre era in volo con il parapendio, la vedova, Maria Rosa Falsitta, 45 anni di cui 25 trascorsi con Inghileri, è uscita allo scoperto chiedendo la verità sull’incidente. Troppo esperto Sandro, dice la donna, per precipitare in quella maniera. In famiglia erano maggiormente preparati ad un incidente nelle campagne, magari con il trattore, che ad uno schianto con il parapendio.

La mogli di Inghilleri ribadisce che se nell’incidente ci sono state delle responsabilità, devono emergere. Fin dal primo momento qualcuno aveva ipotizzato che qualcosa di strano possa essere accaduto e che quell’elicottero che girava in zona nella ricerca di una donna che stava annegando possa avere causato una forte turbolenza in rado di abbattere il parapendio sul quale volava Sandro Inghilleri. Il forte spostamento d’aria provocato dalle pale dell’elicottero avrebbe causato la perdita del controllo del velivolo e quindi lo schianto sul costone di Trappeto, nei pressi della linea ferrata. Di certo il partinicese, che oltre alla moglie a lasciato anche una figlia di 15 anni, era molto esperto: un veterano per questo particolare sport. Difficile quindi ipotizzare che che possa avere sbagliato qualcosa nel pilotare.

Sulla ricerca delle prove di un’eventuale causa esterna, le pale dell’elicottero che stava effettuando le ricerche in mare o qualcosa d’altro, sta lavorando l’avvocato Cinzia Pecoraro, legale della famiglia Inghilleri. Secondo quanto dichiarato alcuni giorni fa, al Giornale di Sicilia, da uno dei soci dell’aeroclub di Palermo, Adriano Patti, esperto in parapendio, “lo spostamento dell’aria causato dalle pale di un elicottero, se i due mezzi si trovano molto vicini, crea una turbolenza di scia che migra e fa collassare la vela. In pratica le “ali” si chiudono su se stesse e, se si sta volando a quota, non c’è il tempo necessario a riprendere quota.