Tirocini retribuiti per giovani laureati

Tirocini in azienda, retribuiti con una borsa mensile, per i giovani laureati che oggi non hanno un lavoro, né continuano il percorso formativo, i cosiddetti NEET (Not in Education, Employment or Training) acronimo inglese che indica una definizione coniata dalla Comunità Europea per mettere in evidenza una condizione che, se prolungata nel tempo, compromette seriamente le possibilità di questi giovani di reinserirsi sul mercato del lavoro, anche quando l’economia sarà in fase di ripresa. Il Progetto Neet, curato da Italia Lavoro e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, mira ad offrire a 3 mila di questi giovani un percorso di tirocinio della durata di sei mesi, con l’obiettivo di riavvicinarli al mercato del lavoro e supportarli nella ricerca attiva di un’occupazione, attraverso una concreta esperienza in azienda. La borsa destinata ai tirocinanti ammonta a 500 € lordi mensili per coloro che risultino residenti in Sicilia, Campania, Puglia e Calabria: in queste quattro regioni il fenomeno dei Neet è particolarmente grave: nel 2012 i giovani tra i 15 ei 29 anni in questa condizione erano 1.098.759, pari al 35% di tutti i giovani di questa età. “Mai più a 25 anni senza aver fatto un giorno di lavoro – commenta Francesco La Francesca segretario provinciale di Confartigianato Imprese Trapani – con Progetto Neet si realizza un’operazione importante volto al recupero di tanti giovani inattivi nel Mezzogiorno d’Italia” L’intervento è dedicato ai giovani disoccupati di età compresa tra i 24 e i 35 anni non compiuti , che siano in possesso di laurea in uno di quegli ambiti disciplinari che comportano, secondo i dati Istat, maggiori difficoltà per l’inserimento nel mercato del lavoro: geo-biologico, letterario, psicologico, giuridico, linguistico, agrario e politico-sociale. Possono ospitare tirocinanti le aziende appartenenti a tutti i settori economici e con una forma giuridica disciplinata dal diritto privato, comprese le forme cooperative. All’interno di ogni sede Confartigianato della provincia di Trapani è disponibile un apposito sportello, attraverso il quale le aziende possono candidarsi ad ospitare i giovani laureati, mentre nei prossimi giorni si aprirà il bando di selezione per gli aspiranti tirocinanti. Per le imprese trapanesi è sufficiente recarsi presso una delle sedi Confartigianato di Alcamo, Castelvetrano, Marsala, Mazara del Vallo, Pantelleria, Santa Ninfa e Trapani per effettuare la registrazione. Un’operazione a costo zero per le imprese, ma che consentirà a tanti giovani inattivi di ampliare la propria esperienza professionale, lavorando fianco a fianco con i lavoratori più esperti, e di arricchire al contempo il proprio curriculum.