Tir sbanda sulla A/29 e si intraversa, divelti 110 metri di guard-rail. Autista vola nella carreggiata opposta

0
4654

Alcamo – Rocambolesco e grave incidente, ieri pomeriggio intorno alle 17, sull’autostrada A/29, fra gli svincoli di Balestrate ed Alcamo Est, in direzione Mazara del Vallo, ad un paio di chilometri dal luogo in cui persero la vita i fratellini Provenzano. Un uomo di 51 anni, M.L.P. di Termini Imerese, si trova ricoverato in gravi condizioni al Trauma Center di Villa Sofia.

L’incidente, che ha poi causato la chiusura del transito autostradale per circa 5 ore, è stato del tutto autonomo. Il cinquantunenne, che era alla guida di un grosso tir carico di carni macellate per conto di una ditta di autotrasporti di Castelvetrano, ha perduto il controllo del grosso messo, forse per un colpo di sonno o per una distrazione, dirigendosi verso il guard-rail di sinistra e abbattendone circa 110 metri sul viadotto della Madonna del Ponte. Il tir si è poi messo di traverso e l’autista è stato sbalzato fuori dalla cabina volando a terra, sulla corsia di sorpasso dell’altra carreggiata, quella in direzione Palermo. Per fortuna nessun mezzo lo ha travolto.

Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi e sul posto è arrivata un’ambulanza rianimatoria del 118 di stanza a Balestrate, i vigili del fuoco di Partinico e la Polstrada di palermo, Alcamo e Castelvetrano. Il termitano ha ricevuto le prime cure, è stato stabilizzato e trasportato d’urgenza al Trauma Center con diverse fratture e anche danni agli organi interni. La prognosi è riservata.

Gli uomini dell’Anas, grazie all’illuminazione prestata dal “carro luci” dei vigili del fuoco, hanno dovuto impiegare alcune ore per rimettere in sicurezza gli oltre cento metri di autostrada rimasti senza guard-rail e con tantissimi detriti sulla sede stradale. Il tir, nell’incidente, ha perduto anche uno dei copertoni fermatosi, per fortuna, nel terreno che separa le due carreggiate. Le condizioni di M.L.P. sono abbastanza gravi anche se dall’ospedale palermitano non è arrivato ancora alcun bollettino medico.