Strisce blu ad Alcamo marina in arrivo?

Presto anche Alcamo marina potrebbe essere inondata di parcheggi a pagamento. Già nella prossima estate le odiate strisce blu potrebbero campeggiare lungo il litorale. E così anche per i villeggianti e i turisti della zona costiera alcamese potrebbe finire la pacchia di posteggiare senza dovere corrispondere l’obolo. Ipotesi su cui sta lavorando la IV commissione consiliare che il prossimo giovedì, 28 agosto, si riunirà proprio per affrontare la questione dei parcheggi a pagamento. All’ordine del giorno c’è non solo un’indagine conoscitiva sulla consistenza numerica degli stalli a pagamento dei posteggi ad Alcamo ma più esplicitamente si parla di “possibilità di installare nuovi stalli ad Alcamo marina”. In questo caso specifico è prevista da parte della commissione un’attività di studio e consultazione. Effettivamente sotto questo aspetto Alcamo fa davvero eccezione: ovunque nel comprensorio, sia nel palermitano che nel trapanese, le località balneari sono zeppe di parcheggi a pagamento. Vero è anche che probabilmente gli stalli a pagamento non sono mai stati istituiti dal Comune dal momento che ad Alcamo marina c’è una situazione di sottosviluppo abbastanza evidente, per via dell’assenza di servizi essenziali come le reti idriche e fognarie, e di una condizione urbanistica selvaggia che rende certamente non esteticamente bello il litorale. Ora che però le ristrettezze economiche in bilancio si fanno sentire si sta vagliando l’ipotesi dei parcheggi a pagamento dal momento che praticamente in estate le strisce blu, presenti nel centro abitato, sono quasi del tutto inutilizzate perché la gente si sposta quasi in massa verso la costa e quindi gli introiti nelle casse comunali vengono a mancare per tre mesi abbondanti. Che comunque l’orientamento sia proprio quello di andare nella direzione di inondare Alcamo marina di parcheggi a pagamento già lo si era intuito recentemente dall’avviso pubblico del Comune che dà la possibilità ai proprietari di aree di istituire parcheggi, ovviamente se corrispondono a tutta una serie di parametri necessari per adibire gli spazi a stalli di sosta. Quindi la prossima estate Alcamo marina potrebbe quindi essere tappezzata da stalli di sosta a pagamento. Se così fosse si tratterebbe dell’ennesimo obolo ad una città già martoriata, come tante altre realtà siciliane, da un’impennata di tasse. Agli alcamesi non resterà quindi nemmeno la soddisfazione di raggiungere l’agognata località marina per dimenticarsi delle tasse e dei portafogli sempre più vuoti.

 

Add the peas
burberry schal an ideal ride in funky winter weather

shares are also trading at a reasonable valuation
burberry sale10 Hilarious Slogans for Mens Funny T