Smaltimento RSU, emergenza nei comuni del trapanese. Stop a Castellammare del Golfo

0
354

Niente servizio di raccolta oggi  della Rsu a Castellammare del Golfo a causa della chiusura della discarica di contrada Belvedere a Trapani. Regolare la raccolta delle altre tipologie. L’emergenza non riguarda solo Castellammare ma anche tutti i Comuni delle quatte province che conferiscono in contrada Belvedere. Scatta dunque l’emergenza per il conferimento di rifiuti in una Sicilia alle prese con problemi di smaltimento ormai da anni a causa soprattutto della inefficienza di una classe politica regionale che si si perpetua da tempo. Spesi milioni di euro per portare rifiuti all’estero, mentre rimane sulla carta la creazione di quelle strutture in grado di smaltire i rifiuti.

Ad Alcamo fino a stamane nessun problema per la Rsu che viene accatastata in container del Comune. Ma fino a quando potrà durare poiché i rifiuti aumentano ogni giorno? In Sicilia i costi per smaltire i rifiuti sono alle stelle, rispetto al resto d’Italia, nonostante il progressivo miglioramento della raccolta differenziata in questi ultimi anni. Il risultato? A pagare sono i Comuni e di conseguenza i cittadini costretti a subire l’aumento della Tari. È la foto scattata dall’Anci Sicilia che, in un dossier  ha messo a confronto i prezzi dell’Isola con quelli delle regioni centro settentrionali. In particolare, se in Piemonte la tariffa media per conferire i rifiuti in discarica va dai 90 ai 120 euro, in Sardegna è di 97 euro, in Toscana si aggira attorno ai 150 euro, invece, in Sicilia schizza a 220 euro, fino ad arrivare al record della Sicula trasporti, i cui impianti sono utilizzati da oltre 170 Comuni in Sicilia della Sicilia orientale, che pagano 380 euro a tonnellata, pari a 38 centesimi al chilo.

Un’anomalia rispetto alle altre regioni, che ha portato l’associazione siciliana dei Comuni a presentare un ricorso all’Autorità garante della Concorrenza e del mercato, per verificare se si possa parlare di monopolio o oligopolio da parte di alcuni operatori.