Sequestro di rifiuti pericolosi a Balestrate

    0
    357

    Incendio, inquinamento atmosferico, abbandono di rifiuti a carico di ignoti. Queste le ipotesi di reato accertate dal personale del distaccamento Forestale di Castellammare del Golfo, congiuntamente all’ARPA Sicilia, che hanno operato il sequestro di un’area di 300 circa mq., in Località Sicciarotta agro di Balestrate, in cui sono stati rinvenuti rifiuti di ogni genere, tra i quali anche rifiuti speciali pericolosi.

     

    Il 14 giugno scorso, intorno alle ore 16:00 la torretta di avvistamento incendi di Balestrate, comunicava al centro operativo della Forestale di Trapani, che un incendio stava interessando alcuni cassonetti per la raccolta dei rifiuti urbani e, data l’immediata vicinanza di essi al Demanio, richiedeva l’intervento urgente, avvenuto con un autobotte della Forestale e conclusosi intorno alle ore 19:45.

     

    Successivamente agli accertamenti di rito, l’area intreressata dall’incendio si è rivelata, in realtà, una grande discarica di rifiuti, generata dalla presenza di numerosi cassonetti per la raccolta urbana di RSU e differenziata, attorno ai quali, a causa della mancanza di raccolta periodica, una volta stracolmi, erano stati abbandonati quintali di rifiuti di ogni genere, e, in particolare rifiuti speciali, che incendiandosi erano diventati molto pericolosi per la salute pubblica.

     

    Gli uomini intervenuti hanno provveduto a recintare la zona per scongiurare il pericolo che qualcuno potesse avvicinarsi all’area e, successivamente, il 19 giugno scorso, con il personale dell’ARPA di Palermo, è stato formalizzato il sequestro (ai sensi dell’ Art.321 coma 3 bis del Codice di Procedura Penale).

    Gli atti sono stati depositati presso la Procura della Repubblica di Palermo.