Alcamo, arrestato spacciatore

    I fatti risalgono al 2005 ed al 2009, ma solo l’altro ieri, è stata emessa l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per espiazione di pena e così il pluripregiudicato alcamese Antonino Siragusa, 29 anni, , alle prime luci dell’alba, è stato tratto in arresto dai militari della compagnia carabinieri di Alcamo, che hanno dato esecuzione al provvedimento della Procura della Repubblica di Palermo.

    “Nino Spaccio”, questo il nome che gli era stato attribuito dai complici che, nel settembre del 2008, intercettati dai carabinieri di Alcamo, lo indicavano quale punto di riferimento per la distribuzione di sostanze stupefacenti ad Alcamo.

    L’operazione “Piazza Pulita”, che aveva portato all’arresto di 19 persone, compreso Antonino Siragusa, aveva svelato un fiorente traffico di droga che veniva distribuita su tutto il territorio alcamese ed quello castellammarese, coinvolgendo più 500 alcamesi in qualità di assuntori.

    Al giovane pluripregiudicato fu contestato, oltre al reato di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio, anche il reato di estorsione, atteso che, per recuperare dei crediti nei confronti di acquirenti degli stupefacenti, si era fatto consegnare, con la forza, beni di proprietà di questi ultimi.

    Una vita trascorsa all’insegna dell’uso e dello spaccio di droga, una serie di arresti e denunce, soggiorni più o meno lunghi nelle varie carceri della Sicilia, questa la vita del pluripregiudicato alcamese che, dal mese di gennaio 2012, era stato sottoposto alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno presso la propria abitazione di Alcamo.

    Antonino Siragusa, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Trapani ove dovrà scontare la pena di 3anni, 9 mesi e 2 giorni.