Selinunte. Vip da tutto il mondo per il Google camp

0
359

Gira a tutto regime la macchina organizzativa per il Google camp 2019 è partita nel totale riserbo. La parola d’ordine per l’evento dell’anno a Selinunte è, infatti, “top secret”. La certezza è che la cena di gala sarà allestita, per il secondo anno di seguito, davanti al tempio di Hera e che, per l’occasione, il parco archeologico chiuderà per un giorno le sue porte ai turisti. I vip sono attesi lunedì per la prima delle tre giornate del meeting voluto da Larry Page e Sergey Brin, fondatori del colosso Google, dove star dello spettacolo, premi Nobel e dirigenti di multinazionali discutono di attualità e società. Secondo le indiscrezioni, sarebbe Barack Obama l’ospite più atteso come confermerebbero le imponenti misure di sicurezza avviate in questi giorni con le forze dell’ordine americane. Lavori in corso anche all’aeroporto Birgi di Trapani: “Siamo orgogliosi di essere stati scelti per il quarto anno di fila come partner aeroportuale di riferimento di The camp – dice Paolo Angius, presidente di Airgest, la società di gestione del Birgi – per i servizi di aviazione generale che forniamo ai massimi livelli in Italia. Per rispetto della privacy, non possiamo fornire dettagli su velivoli e passeggeri”. Stessa procedura per il Verdura resort di Sciacca blindato come ogni anno per una settimana mentre sarà un nuovo hotel deluxe di Marinella di Selinunte ad ospitare gli artisti che allieteranno le serate di gala sulla scia di Sting lo scorso anno.