Scoperta a Carini piantagione indoor di cannabis. Un arresto e una denuncia anche per furto di energia

0
331

I Carabinieri della Compagnia di Carini hanno arrestato in flagranza un 48enne, noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile dei reati di coltivazione di sostanze stupefacenti e furto di energia elettrica commessi in concorso con la moglie, 47enne, deferita in stato di libertà. Individuata in pieno centro urbano una piantagione di cannabis composta da 417 piante aventi fusto tra i 100 ed i 150 cm, pronte per la raccolta, custodite all’interno di tre diversi locali nella disponibilità dell’arrestato, tutti attrezzati con lampade, reattori, ventilatori e bilancia. L’alimentazione delle attrezzature veniva garantita per mezzo di un allaccio abusivo alla rete elettrica, rimosso da personale specializzato. Concessi i domiciliari