Santa Ninfa contro aumento Rc Auto

    Durante l’ultima seduta del Consiglio comunale di Santa Ninfa del 7 Maggio 2012, i Consiglieri d’opposizione Giuseppe Spina, Carlo Ferreri ed Enza Murania, hanno presentato un Ordine del giorno con cui chiedono di bloccare l’aumento del costo delle assicurazioni Rc Auto.

    In tale atto i consiglieri hanno evidenziato che la Giunta provinciale il 27 gennaio 2012 ha approvato una delibera che prevede l’aumento nella misura massima del 3,5% del prelievo fiscale per tutti i contratti assicurativi RC auto stipulati dai cittadini di Santa Ninfa e dell’intera provincia di Trapani e che l’aliquota quindi passa dal 12,5 al 16 %  con decorrenza già dal primo aprile 2012.

    Al tempo stesso però hanno denunciato che tale aumento ingiusto andrà ad incidere sulle tasche dei cittadini, per circa tre milioni e mezzo di Euro, comprimendo ulteriormente la domanda ed il potere d’acquisto delle famiglie, che sono ormai stremate dagli aumenti fiscali dell’IVA, dell’IRPEF, della TIA e per la imminente IMU, soprattutto le famiglie dei lavoratori dipendenti e pensionati che stanno subendo anche il blocco degli stipendi, salari e pensioni, nonché il costo della riforma pensionistica.

    Si chiede con tale O.d.G che la Provincia revochi la suddetta delibera che danneggia i cittadini e si impegna il Sindaco ad intervenire per bloccare tale aumento del costo delle assicurazioni Rc auto.

    Questo atto di indirizzo, ritenuto valido, è stato condiviso ed approvato all’unanimità dall’intero Consiglio comunale.