Sanità, vaccinazioni anti-influenzali, al via da ieri anche nelle farmacie

0
73

Mentre aumentano le somministrazioni di vaccini anti-Covid bivalenti nelle farmacie (in provincia di Palermo al ritmo di circa mille dosi a settimana), ha preso il via ieri anche la vaccinazione antinfluenzale, in 87 farmacie del palermitano aderenti alla campagna e in una ventina nel trapanese. Altri farmacisti stanno seguendo il corso per diventare anch’essi vaccinatori abilitati. La vaccinazione in farmacia è effettuabile soltanto per gli over 18. E’ possibile recarsi in farmacia per prenotare la dose.

In base ai numeri raccolti, ogni farmacia il venerdì richiede sulla piattaforma dell’Asp le corrispondenti forniture di “Vaxigrip Tetra” e “Fluad Tetra” (quest’ultimo tipo è particolarmente indicato per gli over 65) e le riceve il mercoledì successivo per effettuare le inoculazioni, previa acquisizione da parte dell’interessato dell’anamnesi, del consenso informato e del consenso al trattamento dei dati personali.

La vaccinazione antinfluenzale, gratuita,  è particolarmente indicata per i soggetti ad alto rischio di complicanze o ricoveri correlati all’influenza e per i loro familiari che stanno a contatto: over 65, fascia d’età 60-64 anni, donne in gravidanza o post partum, pazienti affetti da patologie croniche a carico dell’apparato respiratorio e cardio-circolatorio, diabete, insufficienza renale, malattie del sangue, tumori, immunodeficienze, malattie infiammatorie croniche, in prossimità di interventi chirurgici, malattie neuromuscolari, epatopatie croniche, ricoverati lungodegenti.

Inoltre, donatori di sangue, addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo come personale sanitario e forze dell’ordine, personale a contatto con animali che possono essere fonte di infezione da virus influenzali non umani. Per tutti gli altri soggetti, over 18, che non rientrano in queste categorie, la vaccinazione in farmacia è sempre possibile ma a pagamento, al costo (stabilito dall’accordo con l’assessorato regionale alla Salute) di 6 euro e 16centesimi più il prezzo del vaccino.