Rubato e ritrovato senza motore il furgoncino di Padre Garau

    0
    389

    E’ stato rubato a Palermo, e poi ritrovato senza motore, il furgoncino che il Comune di Castellammare del Golfo, anni addietro, ha concesso in comodato d’uso all’associazione “Jus vitae” di padre Antonio Garau. Tra giovedì e venerdì è stato infatti sottratto il furgoncino che i volontari usavano per il trasporto delle ragazze della casa-famiglia a scuola e per i bambini. Il furgone, dopo la denuncia alle autorità, è stato ritrovato nella zona di via Perignano privo del motore.

    Si tratta, in effetti, della quarta intimidazione all’associazione Jus Vitae.

    Il parroco, da sempre impegnato nella lotta per la legalità, gestisce a Castellammare del Golfo due beni confiscati alla mafia: la struttura Papirolandia, a Guidaloca, e il centro aggregativo Don Pino Puglisi.

    Appresa la notizia, il sindaco di Castellammare Marzio Bresciani, ha voluto esprimere a nome suo personale e dell’amministrazione comunale, solidarietà e vicinanza a padre Antonio Garau ed all’associazione “Jus vitae”, per l’ennesimo atto intimidatorio subìto.