Rosario Crocetta è il nuovo Presidente della Regione

    0
    307

     

    di Antonio Pignatiello

     

    Crocetta diventa Presidente ed ora deve fare i conti con gli altri per governare. Non ha la maggioranza asosluta e i suoi parlamentari regionali dovranno allearsi con qualcuno. M5S ha detto subito no a qualsiasi alleanza, forse restano Miccichè e la Marano ma è tutta da vedere con l’UDC che fa vincere Crocetta.

     

    La governabilità della regione non sembra affatto assicurata, le segreterie saranno già al lavoro. Ad essere eletto uno del PD, Sindaco di Gela, Parlamentare europeo e ora Presidente della regione. Criticato da sinistra e osteggiato a destra ha trovato i consensi che gli servivano per vincere nella ex DC, cioè l’UDC di Casini e Turano.

     

    La questione del M5S è ora sul tavolo dell’analisi politica. Il Movimento di Beppe Grillo è il primo partito in Sicilia scavalcando il PDL e il PD e lo stesso UDC notoriamente forti. Crolla il FLI, non va a seggi la Lista Fava con il Sel e i Verdi mentre l’MPA di Lombardo resta all’ARS e potrebbe dunque governare con Crocetta.

     

    Non si vedono contraccolpi per il Governo Nazionale mentre qualche questione nelle giunte comunali potrebbe iniziare, a cominciare da Alcamo dove il PD prende un cocente sconfitta con l’ex Sindaco Giacomo Scala che arriva terzo dietro Camillo Oddo ed ora fuori da tutti i giochi politici, così come Pasquale Perricone che si era dimesso da Vice Sindaco. Il Sel rischia il posto in giunta ad Alcamo visto che non avrà deputati regionali così come Italia dei Valori, anche i dipietristi fuori dall’ARS. La novità è il Movimento Cinque Stelle, c’è poco da dire e la cosa avrà ora il suo bravo dibattito politico. Grande affermazione di Valentina Palmeri, oltre 5.000 voti da perfeta sconosciuta della politica che la dice lunga sul voto dei siciliani e sopratutto ad Alcamo. Ora il PD ha il suo Presidente ed è un fatto storico, sicuramente, come dice Bersani ma a Trapani ed Alcamo non è più il partito forte di una volta. In pratica si è ha raccolto cosa si è seminato.