Riparazione delle strade di Alcamo, disponibili 990 mila euro

0
112

Stop al trascorrere di mesi per riparare una buca o asfaltare una strada. Buche che provocano danni alle auto e qualche caduta, che si trasformano in richieste di risarcimenti danni e quindi in debiti fuori bilancio. Queste sono almeno le intenzioni dell’amministrazione di Alcamo. Ma si sa che le strade per l’inferno sono lastricate di buone intenzioni. Problemi di varia natura spesso non consentono di riparare le strade con quella tempestività che sarebbe opportuna e quindi esplodono proteste e lamentele da parte degli alcamesi.

Se il Comune lavora per cercare di fare diventare Alcamo per il 2026 Capitale della cultura è bene che inizi a fare maquillage. Per le strade groviere di Alcamo, dove sono da qualche giorno iniziate le riparazioni, presto il Comune potrebbe disporre e quindi impegnar la somma di  990 mila euro. Pronto per essere portato in giunta lo schema dell’accordo quadro che riguarda la viabilità urbana per un appalto dalla durata di tre anni.

L’appalto per la manutenzione dovrebbe essere affidato a due ditte in modo che il comune abbia più disponibilità per garantire riparazioni più veloci delle strade e prevenire incidenti o capitomboli da parte delle persone.

La capacità di una amministrazione comunale si misura con la rapidità con la quale vengono affrontate situazioni di precarietà che riguardano manutenzioni di vario genere come per esempio le riparazioni per la perdita di acqua, bene prezioso, della quale oggi anche a causa della siccità no dovrebbe andare dispersa nemmeno una goccia.

Invece purtroppo si assiste spesso ad Alcamo a ritardi il tutto passa tra il silenzio anche di coloro i quali come le associazioni ambientaliste alcamesi che dovrebbero vigilare anche su problemi come il risparmio dell’acqua, che a causa dei cambiamenti climatici, il cielo sotto forma di pioggia ne scarica sempre meno.