Rimpasto ad Alcamo da verificare, segreterie politiche in allerta

0
506

Da quando bonventre ha fatto sapere ufficialmente che vuole cambiare, o meglio azzerare la giunta, è partito il toto nomi tra fantasie e cose vere un pò come nel calciomercato. Quello che è certo riguarda invece la questione del costo zero agli amministratori, una cosa che tutti approvano a parole ma nessuno è intenzionato ad accettare nella realtà.

Sui nomi sempre più circolano quelli di Giacomo Scala, ex consigliere comunale e parente oltre che omonimo di Giacomo Scala ex sindaco di Alcamo, poi quello di giuseppe Stabile, capogruppo del PD in Consiglio ma nessun rimpasto sarà possibile con le segreterie dei partiti finchè non si chiarisono i rapporti interni a livello provinciale, regionale e pure nazionale.

Non è escluso un rimpasto dunque prima del mese di febbraio e forse nemmeno, si andrà cioè anche oltre con due nominati, Gino Paglino e Gianluca Abbinanti amministratori uno da 20 anni l’altro da 12. Intanto c’è pure da vedere da chi verrà poi nel caso appoggiato in consiglio, il sindaco, visto che le segreterie politiche fibrillano di nomi.

Intanto sul PRG arriva l’approvazione del gruppo consiliare di ABC che, fa sapere, contiene nel documento programmatico generale del piano una serie di direttive e richieste presentate dallo stesso gruppo come quello decongestionamento del traffico.