Rifugio sanitario per cani di Alcamo, reti arrugginite e sporcizia. Denuncia ai carabinieri

0
564

Reti dei box arrugginite e fatiscenti, box deformati, sporcizia e feci all’interno dei recinti. Queste le condizioni in cui i volontari dell’associazione ‘Un’anima mille zampe’ hanno trovato il rifugio sanitario per cani che sorge ad Alcamo in contrada Tre Noci, dove si erano recati per visitare un cane frutto di una rinuncia di proprietà. Lo stato della struttura comunale è quindi finito al centro di una denuncia presentata proprio questa mattina ai carabinieri di Alcamo dall’ente nazionale Stop Animal Crimes Italia. Nell’esposto si chiedono accertamenti sui requisiti strutturali e sanitari dei locali. Secondo l’associazione le reti arrugginite e deformate dei box in cui vivono i cani potrebbero arrecare pericolo per la salute l’incolumità degli animali. Nell’esposto gli animalisti chiedono anche accertamenti sulle cure eseguite dai veterinari del rifugio sanitari visto che, secondo un’associazione locale, si sarebbero verificati episodi di incuranza che avrebbero portato anche alla morte di alcuni cani. Il cane oggetto di cessione di proprietà, vicenda dal quale è scaturito l’esposto, secondo ‘Stop Animal Crimes Italia, merita altrettanta attenzione in quanto testimonia un fatto divenuto quasi prassi ossia quello per cui, allorquando viene chiesto l’intervento delle autorità su casi di maltrattamento animali, nel 99 % dei casi non viene contestato il reato, sia nella forma contravvenzionale né tantomeno in quella delittuosa. E questo anche di fronte, scrivono gli animalisti, ad animali non curati o scheletrici, ovvero in precarie condizioni di salute. Vengono soltanto rilasciate prescrizioni o il cane viene prelevato, per cessione di proprietà, e portato in canile o al rifugio sanitario. In attesa degli accertamenti del caso che scaturiranno dall’esposto-denuncia ai carabinieri di Alcamo, ‘Stop Animal Crimnes’ e l’associazione ‘Un’anima mille zampe’ – si conclude la nota – continueranno a monitorare la situazione segnalando ogni eventuale altra anomalia.