Ricoverato per West Nile, dimesso ma con ipostenia alle gambe. ASP: “Necessitano disinfestazione”

0
87

Dimesso ma rimane sotto osservazione il paziente Toscano, domiciliato nella zona di Tonnarella a Mazara del Vallo curato perchè affetto dalla cosiddetta Febbre del Nilo. L’uomo è stato dimesso con una “ipostenia agli arti inferiori”. La conferma arriva dal direttore Unità Epidemiologia e Medicina Preventiva dell’Asp di Trapani, Gaspare Canzoneri. “L’uomo dal 30 settembre al 2 ottobre sta poco bene ed accusa forte cefalea e febbre. Il 4 ottobre – dice il castellammarese Canzoneri – la famiglia ha chiesto l’intervento di una ambulanza e con questa l’uomo è arrivato al Pronto Soccorso dell’Abele Ajello di Mazara del Vallo, e il giorno successivo è stato ricoverato presso l’Unità Operativa Complessa Medicina.

Eseguiti diversi esami legati alla Febbre del Nilo e inviati al Laboratorio di microbiologia del Policlinico di Palermo sono state rilevate IgM Immunoglobuline specifiche. Il paziente è stato così trasferito il giorno seguente al Policlinico malattie infettive Palermo per il completamento dell’iter diagnostico e terapeutico”. Il paziente fanno sapere dall’Asp è stato successivamente è stato dimesso con ipostenia arti inferiori. Si tratta del secondo paziente dopo quello di Marsala (poi deceduto), affetto da West Nile. ll Comune di Mazara, intanto ha effettuato un primo ciclo di disinfestazione straordinaria di contrasto alle zanzare nella zona di Tonnarella.

Dalle ore 23 di sabato e per tutta la notte compresa tra sabato e domenica nella zona di Tonnarella è stato effettuato un intervento straordinario di disinfestazione con l’utilizzo di materiale disinfestante “adulticida” mirato all’eliminazione delle zanzare. Come evidenziato dall’Asp, “la presenza di casi umani documentati nel nostro territorio rappresenta un nuovo pericolo per la salute pubblica in quanto veicolo dell’infezione sono le zanzare” e in considerazione del fatto che ancora le temperature sono alte e ciò favorisce la proliferazione delle zanzare è necessario un piano di lotta e contenimento. Per proteggersi dalle punture di zanzare e per contrastare la proliferazione delle stesse zanzare è opportuno pulire e trattare le siepi ed evitare accumuli di acquitrini.