Recita al teatro Politeama. Per l’alcamese Chiara Calandrino tanti applausi

0
4183

Applausi del pubblico. Consensi da parte della critica. Lei è Chiara Calandrino giovane attrice, prossima alla laurea, impegnata nel Piccolo teatro di Alcamo. E’ scelta dal regista Daniele Franci, emiliano,  docente presso la scuola del teatro del Brancaccio, per partecipare ad un’originale iniziativa, inserita nella festa nazionale della Federazione  italiana teatro amatoriale, svoltasi ieri a Palermo. Chiara Calandrino è stata la protagonista di un monologo al teatro Politeama di Palermo. A gruppi di 30 persone visita guidata all’interno del Politeama con nove postazioni. In ogni postazione recita di un monologo di 4-5 minuti. Chiara ha  recitato, con trasporto e passione, il monologo della scrittrice alcamese Maria Sandias dal tiolo “Dove vado”. Narra la storia di una donna siciliana rimasta orfana dopo che la mafia ha ucciso il padre e il fratello e la mamma, per il dolore si toglie la vita. Un testo impegnativo che ha catturato l’attenzione dei visitatori, entrati a gruppi per tutto la giornata di ieri. Chiara Calandrino, attrice più che emergente e con tanti margini di crescita, grazie all’impegno profuso  nella storica cooperativa del Piccolo teatro di Alcamo, in attività da oltre 40 anni. La stessa Chiara Calandrino è stata, due anni fa a Roma, l’interprete principale di una commedia greca nell’ambito del concorso nazionale della Fita. Intanto nella sede della Cooperativa, Franco Regina è da tempo al lavoro per programmare la stagione 2018-2019. Il cartellone si conoscerà entro la fine del mese.  Diciotto le rappresentazioni. Otto per la 36esima edizione della Rassegna della prosa e dello spettacolo. Sette per  la decima Rassegna del teatro amatoriale. Più tre rappreseetazione della stessa cooperativa alcamese, presieduta da Felice Ciacio. Piccolo teatro: uno dei fiori all’occhiello della città di Alcamo.