Alcamo marina, incendio auto al Canalotto: ipotesi dolo, vittima un esercente

0
1374

Si fa sempre più largo l’ipotesi di un attentato incendiario per l’auto andata in fiamme nella notte tra sabato e domenica in zona Canalotto ad Alcamo marina. Secondo gli ulteriori riscontri effettuati dal commissariato di polizia, titolare delle indagini, appare sempre più probabile che il mezzo sia stato dato alle fiamme anche se dal referto dei vigili del fuoco del distaccamento cittadino si parla di “cause da accertare”.

Le modalità del rogo stanno facendo alzare l’attenzione degli inquirenti che sembrano scartare l’ipotesi, già di per sé abbastanza debole sin dalle prime battute, che dietro all’incendio possa esserci una causa accidentale. Oltretutto è stato anche rintracciato il proprietario del veicolo, una vecchia utilitaria, e siamo in presenza di un operatore economico.

L’auto è intestata a R.A., 34 anni, residente nella zona di Alcamo marina e gestore di un tabacchi nella vicina Castellammare del Golfo. Il giovane incensurato è molto conosciuto negli ambienti sportivi per i suoi trascorsi negli ambienti calcistici.