Protestano i lavoratori antincendio

    Circa trecento lavoratori antincendio della provincia di Trapani protestano, da stamattina, davanti la sede provinciale dell’Ispettorato dipartimentale delle foreste contro la mancata applicazione dell’accordo sindacale, sottoscritto nel 2009, che prevede lo svolgimento di 151 giornate lavorative per i forestali con garanzia di 101 giornate.

    A renderlo noto è la Flai Cgil di Trapani che, insieme ad altre sigle sindacali, chiede al Governo regionale di consentire ai settecentocinquanta lavoratori dell’ antincendio della provincia di Trapani di riprendere le attività, sospese per la mancanza di fondi determinata dallo sforamento del patto di stabilità.

    “Al Governo regionale – ha detto la segretaria della Flai Cgil di Trapani Giacometta Giacalone – chiediamo di destinare le risorse stanziate dal Governo nazionale per la ripresa delle attività antincendio, considerate, anche, le condizioni meteorologiche che stanno determinando continui incendi”.

    La Flai Cgil ha, infine, annunciato che i sindacati chiederanno un incontro al Prefetto di Trapani per scongiurare ulteriori gravi danni all’ambiente dovuti alla mancata attività di prevenzione.