Piantagione di cannabis tra le vigne

0
391

Una piantagione di cannabis tra i vigneti: è stata scoperta grazie ad un blitz dei carabinieri della Compagnia di Partinico che hanno arrestato tre uomini con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti in concorso. Negli ultimi giorni, le indagini volte alla repressione dello spaccio di droga avevano portato gli uomini dell’Arma a concentrare l’attenzione su una zona del territorio del Comune di Partinico particolarmente fecondo in coltivazioni di vario genere. L’osservazione delle abitudini di vita di alcuni uomini, parallelamente ad un accurato controllo della zona, ha permesso di individuare, mimetizzata tra i filari di viti, una coltivazione di 155 piante di cannabis indica. Le piante di sostanza stupefacente erano state scrupolosamente coltivate in corrispondenza dei ceppi di vite, e potate in modo che il loro apice non superasse l’altezza della vegetazione circostante. I tre partinicesi finiti in manette sono Giovanni La Corte, agricoltore di 67 anni con precedenti, sorpreso mentre era intento ad annaffiare le piante, mentre Giuseppe Taormina, 31 anni e Giuseppe Inghilleri di soli 20 anni controllavano la presenza di persone o movimenti sospetti. I tre, nonostante il tentativo di fuga, sono stati arrestati e portati all’“Ucciardone” di Palermo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.