Pesca, convegno a Terrasini su fondi europei. Sostegno ai giovani

0
85

Fondi Struttuarli Europei per la piccola Pesca e programmazione 2021 – 2027. A Terrasini, cittadina marinara in cui vivono tantissime famiglie di pescatori, si è svolto un convegno organizzato dall’Unione azionale Cooperative Italiana, dal comune e dal CoGePa Golfo di Castellammare. Sono intervenuti Andrea Amico Presidente Nazionale UNCI, Gennaro Scognamiglio Presidente Nazionale UNCI Agroalimentare, Pino Gullo Consulente UNCI Sicilia, Cristina Mangano Biologa della Stazione Zoologica Anton Dorhn.

L’Europa ha stanziato più di sei miliardi di euro per la pesca sostenibile e per sostenere i pescatori. Un focus particolare è dedicato a giovani pescatori, piccola pesca costiera e regioni ultraperiferiche mentre particolari sostegni sono previsti per chi cessa la l’attività e smantella i pescherecci ma anche per chi investe nel miglioramento della sicurezza, delle condizioni di lavoro e dell’efficienza energetica.

Il Fondo per la piccola e media pesca 2021-2027 punta a sostenere l’economia blu, proteggere la biodiversità e promuovere la governance internazionale degli oceani. Almeno il 15% dello stanziamento nazionale dovrà essere speso in azioni per favorire il controllo della pesca e la raccolta di dati per contrastare la pesca illegale e non regolamentata.

Inoltre i fondi europei continueranno a compensare i costi aggiuntivi che le regioni periferiche dell’Europa, quindi anche la Sicilia, affrontano a causa della loro posizione remota.

L’età media fra i pescatori supera i 50 anni e per questo il nuovo piano prevede di finanziare la prima imbarcazione o la proprietà parziale (di almeno il 33%) per i pescatori che, alla data di presentazione della domanda di sostegno, non superino i 40 anni di età ma che abbiano lavorato per almeno cinque anni come pescatori (o acquisito un’adeguata formazione).

Al termine del convegno l’assessore alla pesca del comune di Terrasini, Nunzio Maniaci, ha voluto ringraziare l’Unione Nazionale Cooperative perché sempre attenta alle problematiche della marineria e per avere voluto presentare nella cittadina terrasinese la nuova programmazione finanziaria rivolta alla piccola e media pesca.