Pasqua, primi annullamenti a Marsala. Niente processione dell’Addolorata

Mancano quasi due mesi alla Pasqua, la prossima settimana comincerà la quaresima,  e a causa del covid cominciano già a saltare i primi appuntamenti religiosi. Qualcuno ipotizza che per il secondo anno consecutivo potrebbe anche non aver luogo la pluri-secolare processione dei Misteri di Trapani. E’ già invece ufficiale, alla luce delle disposizioni impartite dal vescovo Domenico Mogavero, l’annullamento della tradizionale Processione del Venerdì Santo a Marsala organizzata dal santuario di Maria Santissima Addolorata.

“Con grande tristezza portiamo a conoscenza dei marsalesi e dei fedeli che anche quest’anno – hanno detto padre Narciso, rettore del santuario dell’Addolorata, e Nino Guercio, priore della confraternita che cura l’organizzazione di questo sacro pellegrinaggio – siamo costretti ad annullare la Processione del Cristo Morto e di Maria Santissima Addolorata a causa del perdurare della terribile pandemia che tanto sta condizionando sia la nostra vita materiale che spirituale. Sappiamo che si tratta di una dolorosa rinuncia per tantissimi marsalesi devoti della Vergine Addolorata che da sempre si rivolgono a Lei per avere conforto e grazie ma purtroppo dobbiamo evitare assembramenti e possibilità di contagio. E’ una decisione – hanno concluso i vertici della confraternita – che ci provoca tanto dolore ma che si rende assolutamente necessaria e indispensabile per la tutela di tutti”.

Intanto da domani, 12 febbraio, prendono il via i 7 VENERDI’ in onore di Maria Santissima Addolorata. Ogni venerdì al mattino verranno celebrate due Sante Messe (ore 8,45 e ore 10,00) e nell’intervallo, alle 9,30, si terrà la recita del Santo Rosario. Nel pomeriggio alle ore 17,30 si terrà la Via Crucis nel santuario marsalese.