Partinico punta sulla differenziata

    In vista della nascita del Centro di Raccolta Rifiuti grazie al quale il Comune di Partinico potrà puntare ad un netto aumento della raccolta differenziata, l’Amministrazione comunale  ha deliberato  la proposta di modifica del regolamento sulla Tarsu per disciplinare gli sgravi  sulla tassa rifiuti per i cittadini che collaboreranno alla raccolta differenziata. Nello schema di modifica del regolamento  che passerà al vaglio del Consiglio Comunale è stato predisposto un articolo apposito sulle riduzioni e sulle agevolazioni per i cittadini che conferiranno la spazzatura nel Centro di Raccolta.

     

    La Giunta Municipale regolerà i criteri per le riduzioni delle tariffe con relativo  atto pubblico non appena il CCR (Centro di Conferimento e Raccolta Rifiuti)  si avvierà verso il funzionamento operativo. Nel regolamento  viene inserita inoltre   la riduzione  del 70 % della superficie tassabile  finora applicata ad officine, falegnamerie, macellerie, lavanderie, tipografie, laboratori di analisi e studi medici  anche  ai  magazzini delle aziende che certificano la produzione e lo  smaltimento in proprio di imballaggi secondari e terziari. Infine, per combattere il fenomeno delle discariche abusive  nelle zone periferiche che specialmente nelle aree più distanti dal centro urbano, sorgono in prossimità dei cassonetti, verranno incrementati i controlli e diminuite le postazioni  di contenitori  in periferia, aumentando la  distanza minima tra una postazione e l’altra da 500 a 1500 metri.

     

    “Abbiamo predisposto queste modifiche al regolamento sulla Tarsu per prepararci alla gestione del Centro Raccolta Rifiuti che permetterà un netto incremento delle politiche di riciclo e differenzazione dei rifiuti in collaborazione con i cittadini – sottolinea l’assessore all’Ambiente Bartolo Parrino. Si andrà quindi verso una riduzione graduale delle postazioni di raccolta indifferenziata a cominciare dalle periferie,  unita ad un maggior controllo del territorio per combattere il fenomeno delle discariche abusive”. Per l’assessore ai Tributi Caterina Panzavecchia “queste modifiche al regolamento che dovranno essere approvate in Consiglio Comunale, servono a preparare normativamente l’Ente a gestire la responsabilizzazione dei cittadini nella raccolta differenziata che verrà incentivata con riduzioni nella Tarsu in base alla quantità e alla tipologia di rifiuti differenziati dagli utenti”.

     

    ”In questa modifica di regolamento abbiamo allargato la platea di attività produttive che potranno usufruire degli sgravi sulla Tarsu. Conclude soddisfatto il sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo. Adesso  anche ai magazzini di tutte le aziende che producono rifiuti da materiale di imballaggio verrà applicato l’abbattimento del 70 % della superficie tassabile. Con la nascita del Centro Raccolta Rifiuti   che permetterà finalmente  l’avvio della raccolta differenziata integrata stiamo dando risposte concrete a tutti quei cittadini che chiedevano un cambio di passo concreto nel servizio di raccolta rifiuti, a prescindere dalle scelte che la Regione imporrà agli enti locali sui rifiuti il Comune di Partinico si sta dotando delle infrastrutture necessarie per camminare con le proprie gambe”.

     

    AP